Roberto Brunelli

Anninovanta 1990-2015.
Un percorso nell'arte italiana.

Edito da "Gli Ori Editori Contemporanei" di Pistoia
in collaborazione con "Edizioni Monte Altissimo" di Enrico Botti.

"Sono parole sentite quelle con cui Roberto Brunelli affronta il complesso tema dell'arte italiana degli anni Novanta. Lo fa parlando di artisti, soprattutto, ma anche di galleristi, di critici, di movimenti, di fondazioni e di quant'altro ruota intorno al mondo dell'espressione creativa. Lo fa narrando in prima persona, a sottolineare come egli non pretenda di raccontare una verità assoluta, bensì il suo punto di vista, un punto di vista maturato in tanti anni di osservazione, di analisi approfondita, di dibattito. E' la sua grande passione, quotidianamente condivisa con tante altre persone sul “suo” forum finanzaonline. Chi sono i suoi interlocutori? Artisti, collezionisti, galleristi, critici, persone semplicemente interessate all'argomento, persone appassionate come lui. Una carrellata su 25 anni di arte italiana. Perché 25? Perché un decennio non comincia a gennaio del primo anno e non finisce nel dicembre dell'ultimo. Brunelli inserisce talvolta nella narrazione elementi di contestualizzazione, riferimenti alla storia e alla politica italiana e internazionale del periodo, tra quelli eclatanti, noti a tutti, ma dei quali a volte si dura fatica a ricordare con esattezza la successione e le implicazioni. Lo fa mettendo in evidenza il fatto che spesso certi avvenimenti hanno influenzato l'espressione creativa e artistica, anche fortemente. Come potrebbe essere il contrario? Di rilievo la presentazione di Cosimo Semeraro, ordinario di storia moderna e contemporanea, segretario emerito del pontificio comitato di scienze storiche della S. Sede."